Attività

La consolidata classificazione della complessiva attività svolta dalle varie organizzazioni Sindacali, si articola in tre macro-categorie, definite nello Statuto S.I.S.S. come macro “Aree Funzionali”, come di seguito specificato:

A) Area Funzionale della TUTELA DEL LAVORATORE (vertenze e tutela giurisdizionale);

B) Area Funzionale delle POLITICHE SINDACALI (contrattazione nazionale e decentrata, concertazione, ecc.);

C) Area Funzionale dei SERVIZI agli Iscritti (CAF, Patronato, Assicurazioni, Convenzioni, ecc.).

Il S.I.S.S., quale caratteristica fondamentale ed autonoma scelta costitutiva e statutaria, si prefigge di curare, in via prioritaria e preferenziale, il settore di attività sindacale indicato alla lettera A) del precedente capoverso, relativo alla Area Funzionale della “Tutela del Lavoratore”, concentrando principalmente la propria attività sulla difesa e sulla tutela dei diritti dei propri iscritti (o assistiti) soprattutto in sede giurisdizionale.

L’attività sindacale indicata alla lettera C) del precedente capoverso, relativa alla Area Funzionale dei “Servizi agli Iscritti”, potrà essere svolta solo nell’ambito della specifica disciplina e regolamentazione che sarà eventualmente adottata per la regolazione delle attività delle rispettive Agenzie e delle eventuali Sedi territoriali.

L’attività sindacale indicato alla lettera B) del precedente capoverso, relativa alla Area Funzionale delle “Politiche Sindacali”, non costituisce attività prevalente e/o prioritaria della struttura confederale del Sindacato S.I.S.S., ed è svolta secondo autonome determinazioni e decisioni da parte dei singoli Compartimenti o Organizzazioni di “categoria” componenti o aderenti al S.I.S.S., avvalendosi anche della autonomia organizzativa delle Strutture Territoriali. Il S.I.S.S. per l’effettuazione dell’attività sindacale indicata alla lettera B) del precedente capoverso, relativa alla Area Funzionale della “Politiche Sindacali”, potrà, inoltre, addivenire alla stipula di appositi accordi di cooperazione con altri Sindacati o Federazioni o Confederazioni di categoria, ai quali potrà essere funzionalmente accordata la componente relativa alla “rappresentatività sindacale” di spettanza del S.I.S.S., previ accordi relativi alla corresponsione di adeguate “prerogative sindacali” (distacchi, aspettative, ecc.).

Il Sindacato S.I.S.S. assume il ruolo di “Confederazione” in tutti i casi in cui vengano creare Strutture sindacali dotate di propria “autonomia” per particolari settori o categorie professionali, in funzione di specifiche disposizioni di legge.

Sulla base delle Linee Guida dell’azione sindacale sancite dall’articolo 5, del proprio Statuto, di seguito sono indicate le principali attività svolte dal Sindacato S.I.S.S. per il raggiungimento dei propri scopi:

• tutte le azioni necessarie per la realizzazione dei principi costitutivi e fondanti del sindacato, ivi compreso lo sviluppo ed il supporto all’azione legislativa, nelle materie di interesse sindacale;

• la tutela dei lavoratori in qualsiasi sede, ed in particolare in quella giurisdizionale ad ogni livello;

• lo sviluppo della professionalità degli operatori della sicurezza, mediante un sistema di formazione permanente e qualificato;

• l’ammissione al sindacato dei soggetti titolari di posizione lavorativa acquisita mediante “incarico fiduciario” solo previa adeguata valutazione favorevole di un apposito Comitato;

• l’organizzazione di un adeguato ed efficiente sistema di comunicazione ed informazione agli iscritti ed ai cittadini in genere, soprattutto attraverso l’utilizzo delle tecnologie informatiche;

• la cooperazione con ogni altra organizzazione e/o associazione che condivida i principi e le finalità, soprattutto in ambito europeo ed internazionale;

• tutelare e difendere gli interessi dei lavoratori, formare, contrattare e stipulare nonché modificare od eventualmente denunciare i contratti collettivi di lavoro;

• l’Associazione Sindacale agisce per il costante miglioramento delle condizioni di lavoro, per il riconoscimento della specifica professionalità delle categorie tutelate;

• la valorizzazione del ruolo professionale e l’osservanza dei principi deontologici a tutela del prestigio di ogni Categoria Professionale nel rapporto di lavoro;

• aiutare i soci in difficoltà con interventi diretti e mirati;

• la promozione e la collaborazione al progresso della professione e della ricerca, favorendo ogni iniziativa volta al perfezionamento tecnico-professionale e culturale, al fine di un costante miglioramento delle strutture;

• promuovere su tutto il territorio nazionale, incontri, dibattiti, seminari di studio sulla formazione professionale, corsi preparatori e di aggiornamento professionale anche attraverso moderne tecniche di telecomunicazione attraverso apposite convenzioni con Enti, Scuole, Università e loro Consorzi. Il tutto per una migliore e più incisiva preparazione professionale e per una migliore prestazione di servizio degli addetti al settore;

• organizzare strutturalmente le proprie eventuali sedi decentrate come circoli privati, allo scopo di promuovere e diffondere attività agonistiche, spettacoli, teatro, sport in genere oltre ad attività ricreative, culturali e assistenziali;
promuovere lo sviluppo delle comunicazioni, delle relazioni, anche con propria iniziativa di stampa, editoria e telecomunicazioni, sia al suo interno che all’esterno;

• curare l’istituzione ed il funzionamento di scuole di formazione, aggiornamento e specializzazione, anche in raccordo con altre strutture e/o iniziative;

• fornire consulenza ed assistenza alle attività dei gestori dei servizi della sicurezza, delle amministrazioni ed istituzioni, nonché ai gruppi sociali ed ai singoli esponenti delle varie categorie;

• promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche ed agonistiche;
gestire impianti, propri o di terzi, da adibire a spettacoli, teatro, conferenze, convegni e quant’altro;

• organizzare spettacoli, teatro, conferenze, convegni e manifestazioni;
indire corsi di avviamento e di formazione e di qualificazione personale;

• attivare rapporti e sottoscrivere convenzioni con Enti Pubblici per l’organizzazione di manifestazioni, anche a carattere sportivo, convegni conferenze, collaborare per lo svolgimento delle stesse, organizzare corsi di aggiornamento, qualificazione e riqualificazione del personale dipendente;

• organizzare attività ricreative e culturali a favore di un migliore utilizzo del tempo libero dei soci, dei propri familiari e simpatizzanti, nonché l’organizzazione di viaggi e soggiorni turistici;
esercitare, in via meramente marginale e senza scopi di lucro, attività di natura commerciale per autofinanziamento: in tal caso si osserveranno le normative amministrative e fiscali vigenti;

• svolgere attività di studio, di ricerca, di elaborazione e di documentazione sulla politica sindacale, economica e sociale di carattere generale o specifico, nonché svolgere attività per l’assistenza, la previdenza, i trasporti territoriali, l’abitazione e quant’altro investa la vita dei lavoratori nel territorio;

• assolvere a tutti quei compiti ed assumere le iniziative che saranno ritenute utili e necessarie per svolgere i compiti di coordinamento politico-sindacale nel rispetto dell’autonomia delle categorie;

• promuovere e sostenere iniziative ed azioni affinché nella società civile vengano rimossi gli ostacoli alla realizzazione della dignità personale e delle pari opportunità tra uomini e donne, alla libertà di pensiero e di azione, ciò in attuazione dei principi della Costituzione della Repubblica Italiana, della dichiarazione dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea, della Carta dei diritti dell’uomo e della Carta dei diritti del fanciullo, in coerenza con le ragioni d’essere dell’Unione italiana del lavoro – sindacato dei cittadini, al fine di perseguire il riconoscimento delle diversità e delle libertà come valori fondamentali ed inestinguibili di tutte le persone.

 

Lo STATUTO è integralmente scaricabile (cliccando nel Link sottostante).

CLICCA SUL DOCUMENTO PDF PER SCARICARE LO STATUTO

PDF